+
Informazione

5 vie d'arrampicata sportiva da tutto il mondo

5 vie d'arrampicata sportiva da tutto il mondo

CON CHRIS SHARMA manca solo una mossa per completare la sua via più difficile, sembra che l'arrampicata sportiva stia per fare un altro passo avanti.

Gli arrampicatori sportivi moderni come Sharma hanno fatto più di chiunque altro per portare l'invio al livello successivo. Con il loro approccio completo all'attività e l'accresciuta enfasi sulla tecnica, sono costantemente alla ricerca di nuovi progetti raccapriccianti che sarebbero stati inimmaginabili 30 anni fa.

Spaziando dalle sfide classiche alle recenti prime ascensioni, queste cinque linee sportive sono tra le più difficili mai scalate.

1. Action Directe - 5.14d

Questa piccola linea di 16 mosse nella foresta bavarese è senza dubbio la via più importante nella storia dell'arrampicata sportiva. Quando è stata salita per la prima volta nel 1991 da Wolfgang Gullich, Action Directe era la via più difficile del mondo. Ad oggi, solo 11 persone sono arrivate al vertice.

Ciò che rende Action Directe così difficile è il suo stile, che richiede agli scalatori di risalire porzioni di roccia a strapiombo usando solo le braccia ed eseguire grandi movimenti oscillanti con le tasche di un dito. Durante l'allenamento, Gullich ha inventato la prima tavola del campus per praticare la tecnica della parte superiore del corpo necessaria per il percorso.

2. Jumbo Love - 5.15b

Jumbo Love è un forte candidato per la scalata più difficile del mondo. Originariamente impostato come tre tiri separati, il percorso si estende per 250 piedi su uno strapiombo di quasi 45 gradi e include una dozzina di mosse da prese con un dito.

Chris Sharma, che ha effettuato la prima salita di Jumbo Love nel settembre 2008, è caduto regolarmente da 18 metri mentre lavorava sulla via perché l'estrema difficoltà lo ha costretto a saltare gli spit.

Anche la Clark Mountain della California, dove si trova Jumbo Love, è remota come l'inferno. Arrivarci significa un'ora e più di guida lungo sentieri sterrati mal mantenuti seguiti da un'escursione sulla montagna stessa, anche se sembra improbabile che qualcuno impegnato abbastanza da lavorare su un percorso così mostruoso si preoccupi di un piccolo pendolare.

3. Mazawattee - 5.14c

Imbullonata in una falesia vicino a Montagu, in Sudafrica, Mazawattee è la via sportiva più difficile del continente africano. Ambientata alla fine degli anni '90, la via ha lasciato perplessi gli alpinisti locali per un intero decennio prima che il quindicenne ceco Adam Ondra la inviasse al suo primo tentativo lo scorso luglio.

Ondra ha definito la salita una delle sue preferite e l'ha definita "pura resistenza".

4. Realizzazione - 5.15a

Realization (conosciuta come Biographie tra gli alpinisti francesi) è una salita di 115 piedi di altezza che corre su una parete calcarea sulla Montagne de Céuse francese.

Creato nel 1989 dall'alpinista francese Jean-Christophe Lafaille, Realization è andato oltre un decennio senza una salita di successo prima che Chris Sharma lo inviasse nel 2001.

5. Flat Mountain - 5.15a

Yuji Hirayama ha ambientato Flat Mountain da adolescente nel 1989, ma poco dopo si è trasferito in Francia. Non ha rivisitato seriamente il percorso di 100 piedi, situato nella sua falesia di casa vicino a Tokyo, fino a quando non è tornato per inviarlo nel 2003.

La parte più punitiva della linea è l'ultimo tratto, circa due dozzine di mosse di boulder duri a 80 piedi di altezza. Con un minimo di 5.15a, Flat Mountain è la via d'arrampicata sportiva più difficile in Asia.

Hirayama ha definito il percorso come una sorta di scherzo privato: "hirayama" in giapponese significa "montagna piatta".

Connessione alla comunità

Ispirato? Dai un'occhiata a 5 consigli per diventare uno scalatore migliore.


Guarda il video: Silence (Gennaio 2021).