Informazione

Come: pescare da un kayak e rimanere all'asciutto

Come: pescare da un kayak e rimanere all'asciutto

Shane Townsend trova il perfetto equilibrio tra kayak e pesca e ci insegna anche come ottenerlo.

Ho individuato il flash con la coda dell'occhio. Qualcosa di grosso stava cacciando le secche al largo della corrente principale del fiume e mandava avannotti in spruzzi specchiati. Ho remato all'indietro per rallentare il mio galleggiamento, ho allineato il mio arco e ho scambiato la pagaia con la canna. Il mio richiamo piombò verso il pesce svolazzante. Sarebbe stato bello.

Proprio in quel momento la mia esca ha morso un arto, avvolgendosi tre volte attorno a un altro e appollaiato su un terzo. Ho giurato a me stesso. Il pesce è fuggito. Armeggiando, infilai il mulinello tra le ginocchia e pagaiai verso gli arti sporgenti. Là, barcollando per liberare la mia esca, mi colpì:

La pesca e il kayak sono i migliori e i peggiori dei fratelli. Non c'è niente di simile quando lavorano insieme, ma è anche contro la loro natura. La pesca richiede grandi scioperi, sorprese e azione: è sempre alla ricerca di una lotta. Il kayak ha bisogno di equilibrio, giusto avvertimento e nessun movimento improvviso.

Uno richiede due mani sulla pagaia. L'altro, due sull'asta. Quindi, c'è il pescatore in kayak, io, il bambino di mezzo, che si è lasciato cadere con un lavoro a quattro mani e un atto di bilanciamento. Trascura la pagaia e nuota. Oppure, trascurati l'asta e rischia un piercing all'amo e un colpo di tetano.

Ma pescare in kayak non è poi così difficile, anche se il mio equilibrio non è particolarmente buono. Non ricordo di essermi mai capovolto accidentalmente durante la pesca. Forse è perché mio padre mi ha insegnato le due abilità separatamente.

Quando abbiamo iniziato a pescare dalla canoa, ho lanciato alcune canne nel fiume Pascagoula del Mississippi, ma siamo rimasti all'asciutto.

Ecco come puoi farlo anche tu:

Istruzione tecnica e pratica:

Una lezione di kayak di base coprirà probabilmente la pagaiata, l'ingresso e l'uscita dall'imbarcazione, le abilità di lettura dell'acqua di base e la sicurezza. Avrai anche tempo in acqua senza la distrazione di una canna da pesca. Se rinunci alle lezioni, lancia il tuo kayak da un banco di sabbia. Metti il ​​sedere sul sedile il più velocemente e con grazia possibile. Usa i primi viaggi per imparare la barca, esplorare l'acqua ed esplorare i punti di pesca. Porta l'attrezzatura da pesca solo quando ti senti a tuo agio nel kayak.

Le guide di pesca sono ottime fonti di informazioni e possono essere trovate quasi ovunque. Se preferisci insegnare da solo, impara a fare qualche nodo e guarda prima di acquistare la tua attrezzatura. Esercitati a pescare dalla riva finché non ti senti a tuo agio nel lanciare, atterrare e liberare il pesce. Allora prova il kayak.


Ricorda le basi

Mantenere un centro di gravità basso. Tieni te stesso e la tua attrezzatura aderenti alla linea centrale del kayak. Non appoggiarti pesantemente ai lati. Muoviti senza intoppi. Guarda avanti per rocce, tronchi o punti di pesca, così hai tempo per prepararti con calma per qualunque cosa ti aspetta.

Pacchetto leggero, pacchetto giusto

Una cattiva selezione di attrezzi e una scelta di bagagli sbagliata possono rovinarti la giornata. Hanno rovinato alcuni dei miei. Porta ciò di cui hai bisogno e puoi portare in un modo comodo e accessibile. Carica il tuo kayak con gli oggetti più pesanti lungo la linea centrale. Se il kayak elenca, imballare nuovamente.

Casting

Punta la prua del kayak verso il tuo bersaglio per uno scenario di lancio più stabile. Lancia in avanti con il gomito piegato lungo la linea centrale della barca. Evita movimenti esagerati. Puoi lanciare lateralmente, ma rischi di perdere precisione e stabilità.

Rami degli alberi e linee tese

Prendo un ramo d'albero ad ogni viaggio. Una mattina ho dimenticato di pagare la lenza dopo aver agganciato un arto. Ho raggiunto la mia pagaia. La lenza si tese e strappò la mia canna dalla barca.

Se il tuo gancio si blocca su qualcosa, allenta un po '. Altrimenti la linea tesa può creare una trappola esplosiva. Una volta ho visto una lenza tesa mandare un gancio nel collo di un ragazzo dopo aver rilasciato l'esca da un intoppo. In ospedale il dottore ha spinto il gancio attraverso l'altro lato, ha tagliato l'ardiglione e ha fatto scivolare il gancio fuori dal collo. Lo hanno finito con un colpo di tetano.

Cattura

Quando arriva quel grande colpo, l'istinto urla indietro raro, seppellisci il gancio! L'istinto ti bagnerà. Il trucco è dare un amo controllato e giocare il pesce alla barca senza rompere la linea centrale o alzare troppo il baricentro. Rete il pesce senza chinarsi sulla barca.

***

Ho fatto altri due colpi verso il cipresso di 100 anni, poi ho riso del mio groviglio di alberi. Un airone azzurro maggiore si aggirava sul retro della baia.

Puzzava di pesce. Un facile lancio sopra l'arco ha mandato la mia esca alla base di un ginocchio di cipresso. Perfetto. Una congregazione di tartarughe dalle orecchie rosse osservava dalla loro panca di legno. Poi l'ho sentito. Pesce su! Ho mantenuto la calma. Ho costretto il pesce al kayak con una mano.

Con l'altro afferrai la rete dal fianco sinistro e sbarcai il pesce. La bobina ai miei piedi, ho sganciato le emostatiche dal mio giubbotto di salvataggio e ho rimosso il gancio. La mia macchina fotografica era nascosta al mio fianco destro, rendendo facile scattare una foto veloce senza affliggere il pesce. A superficie dell'acqua, ho cullato il pescato. Ha ripreso forza e si è allontanato. Mi risciacquai le mani, controllai l'esca, guardai a monte e raccolsi la pagaia.

In quel momento, ho capito di aver temprato i due fratelli.

Guarda il video: Traina in kayak con il vivo ..dalla esche al cappotto...mov (Dicembre 2020).