+
Informazione

Diventando con grazia un vecchietto d'oro

Diventando con grazia un vecchietto d'oro

Le mie scarpe strisciano lungo la pista sabbiosa vicino a casa mia. Mi viene in mente di nuovo. Sabbia sotto i miei piedi. Granelli di sabbia in un contaminuti per le uova. La metà inferiore del mio contaminuti per uova si riempie molto più velocemente di quanto ricordo quando avevo vent'anni.

Quante volte dimentico che sebbene il mio cuore sia giovane, il mio corpo non lo è. La mia debole caviglia gira, ricordandomi come una volta sono saltato, saltato e saltato attraverso Calgary, Jaipur e il centro di Assuan. Oggi i cordoli alti sono la mia Katmandu. Il nostro pianeta è un libro di cucina e anni di assaggiare i suoi segreti hanno messo a dura prova il mio ombelico.

Nella mia testa, posso ancora scalare l'Himalaya e viaggiare con lo zaino in spalla lungo qualsiasi fiume del mondo. A 54 anni, però, mi fa male la schiena per aver spaccato la legna per la nostra stufa a legna.


Porto i tratti fisici delle donne Wilcox, ma la mia voglia di viaggiare viene dagli uomini
. I loro viaggi all'estero sono stati effettuati in nome della guerra. Great Granfer Baker ha combattuto in Sudan. La Granny non aveva mai sentito parlare di Londra, figuriamoci dell'Africa.

Il figlio del Gran Granfer ha combattuto a Gallipoli, convalescente ad Alessandria e nell'isola di Malta. Il suo diario significa per me più dell'oro quando l'ho usato come guida in vacanza a La Valletta quando avevo vent'anni, dove ho letteralmente seguito i suoi passi. I papaveri che ondeggiano al vento lungo il mio cammino sono stati portati dai semi dei papaveri che ha passato.

Mio padre ha combattuto in Birmania, era un prigioniero di guerra a Changhai. Le lacrime mi strinsero la gola quando molti anni dopo mi trovai dove lui quasi morì a Singapore.

Era con l'esercito britannico in Israele quando gli fu consegnato il mandato nel 1948. Quando espressi il mio interesse a visitare Israele negli anni Settanta, mia madre era totalmente contraria. Mio padre mi ha detto di andare.

"Gli ebrei sono le persone più amichevoli che conosco", ha detto mentre mi dava una manciata di indirizzi, per ogni evenienza!

Ha servito in India per molti anni e ha amato il paese con passione. Una volta gli ho chiesto "Perché?" Non aveva parole per me se non per dire che era un paese che si seppellisce nel profondo dell'anima. È morto prima che riuscissi a visitarlo e non ho mai avuto la possibilità di condividere la mia infatuazione con lui.

Viaggiare per me è come gin per un drogato. Nei miei vent'anni, trenta e quaranta, ho fatto trekking da solo in trentadue paesi. Non è stato possibile placare la mia sete, ma ora sto rallentando. L'età e il denaro sostituiscono il mio desiderio di viaggiare.

Nella mia testa, posso ancora scalare l'Himalaya e viaggiare con lo zaino in spalla lungo qualsiasi fiume del mondo. A 54 anni, però, mi fa male la schiena per aver spaccato la legna per la nostra stufa a legna. La mia spina dorsale mi grida dopo una giornata trascorsa a piantare patate e altre verdure. Abbiamo i soldi per pagare le bollette e mettere il cibo in tavola ma non per viaggiare.

"Dove andremo dopo?" Chiedo al mio partner Paul, che medita un po 'prima di rispondere "Tunisi". Esce l'album fotografico e una bottiglia di rosso Don Mendo. Guardo la mia foto e un cammello ai margini del Sahara e mi viene in mente il mio contaminuti.

"Andremo di nuovo in giro", dice pensieroso, incapace di rispondere quando gli chiedo quando.

Voi ventenni di oggi siete ai confini del mondo. Puoi visitare la Patagonia, un luogo di cui non sapevamo nemmeno l'esistenza. Puoi andare in canoa sull'Amazzonia. Un adolescente del sud di Londra trent'anni fa aveva buone possibilità di andare sulla luna. E con un pugno di dollari, puoi andare ovunque, e quando la tasca si esaurisce, puoi badare alla sbarra o tosare le pecore per pagare la tua strada.

Non dubito che tu abbia le tue sfide, ma sono più facili da affrontare quando hai vent'anni o trenta che quando ne hai cinquanta. Invidio i giovani di oggi.

Il viaggio non è solo una quindicina di kayak lungo l'Amazzonia. Può essere un giorno proprio fuori dalla mia porta.

Di recente ho visitato mia madre a Londra. Vive ancora nella stessa casa in cui è cresciuta. L'ho portata a fare una passeggiata sulla sua sedia a rotelle e, mentre procedevamo, ha notato cose come fili d'erba che spuntano dal marciapiede, un primo croco, un'insolita scatola di aria condizionata fuori da un edificio. Ha notato una signora con un orlo che cadeva.

Mi ha incoraggiato a vedere le cose semplici, ogni giorno in modo diverso. Quindi, ho visto le cose che si connettono. Ho visto la mia area con nuovi occhi.

Il viaggio non è solo una quindicina di kayak lungo l'Amazzonia. Può essere un giorno proprio fuori dalla mia porta. A 54 anni, devo lasciare la mia giovinezza alle spalle e adattarmi alla maturità di essere un vecchio d'oro. Le avventure ci sono; sono solo un po 'diversi.

Il mio contaminuti si riempie non di particelle sabbiose ma di tutte le esperienze di viaggio che hanno arricchito la mia vita.

COLLEGAMENTO COMUNITARIO

Come definisci il viaggio? Questa definizione è cambiata negli anni? Condividi la tua risposta con noi nei commenti qui sotto.


Guarda il video: Benji u0026 Fede - Magnifico Difetto Official Video (Marzo 2021).