it.skulpture-srbija.com
Collezioni

Point Reyes: la riva lasciata alle spalle

Point Reyes: la riva lasciata alle spalle


We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


Foto di John Gorrindo

Perché certi luoghi ci ancorano? È la famiglia o il primo amore? È la bellezza insolita che dà forma a questi momenti? O?

Al calar della notte io e il mio amico saliamo su un motoscafo con un gruppo di siciliani che abbiamo appena incontrato. Percorriamo le coste italiane da quasi un mese e ora, raggiunte le Isole Eolie, ci dirigiamo verso Vulcano, un'isola vulcanica interamente di sabbia nera.

"Guarda", dice uno dei siciliani mentre ci allontaniamo dalla riva, allargando le braccia verso la spiaggia di ciottoli. "Non abbiamo le spiagge più belle che tu abbia mai visto?"

"Ho visto di meglio", scrollo le spalle. Ho vent'anni.

Sono passati circa tre anni da quando ho lasciato la zona di San Francisco, e ho passato quegli anni cercando di spostarmi il più lontano possibile da casa. Allora perché, mentre esco nella notte, chiudo gli occhi sulla riva davanti a me e torno a quella che mi sono lasciato alle spalle?

* * *

"Tutto questo avrebbe potuto essere perso per i condomini", dice mio padre, la sua voce roca. Tira fuori il coltellino svizzero e taglia un pezzo di formaggio cheddar e me lo porge. L'aspro vento autunnale di Point Reyes sferza la sabbia intorno a noi. Abbiamo appena camminato quattro miglia lungo la costa spoglia fino a questo estuario all'estremità della spiaggia. I miei piedi sono stanchi, i capelli annodati dal sale e dal vento. Mio padre parla - ancora una volta - del membro del Congresso degli Stati Uniti che ha combattuto i piani per lo sviluppo dell'area negli anni '60.

Prima alzano la testa, poi i corpi fuori dall'acqua. Presto ce ne sono dozzine, poi centinaia che abbaiano e si agitano, incrostando i loro corpi bagnati di sabbia.

Cos'è questo che è stato salvato? Appena a nord di San Francisco, sulla punta occidentale della ricca contea di Marin, si trova questo mondo raro e protetto, una penisola di ripide scogliere, prati punteggiati di fiori selvatici e strette insenature inghiottite da un'inesauribile marea. Qui è dove ho trascorso i fine settimana della mia infanzia.

Mentre mordo la fetta di formaggio, inizia ciò per cui siamo venuti: leoni marini che vengono a nutrirsi. Prima alzano la testa, poi i corpi fuori dall'acqua. Presto ce ne sono dozzine, poi centinaia che abbaiano e si agitano, incrostando i loro corpi bagnati di sabbia.


Sono insignificante per i leoni marini come le piccole barche in riva all'oceano
. Su una penisola che viaggia verso nord da milioni di anni, la mia vita non è più degna di nota dei granchi di sabbia che scavano ai nostri piedi.

Ho tredici anni. Sono passati due mesi da quando i miei genitori ti hanno divisop, e questa è la prima volta in quei due mesi che il trascinamento nel petto è cessato.

Mio padre mi porge una fetta di pomodoro ben salato.

"Abbastanza dannatamente buono", dice sorridendo. Me lo ficco in bocca.

Annuisco, il succo che mi scorre lungo il mento. Uno dei leoni marini abbaia prima di scivolare di nuovo in acqua. È il miglior pomodoro che io abbia mai assaggiato, ei leoni marini, che scivolano di nuovo nell'estuario immobile, sono le creature più belle che abbia mai visto.

A sedici anni porto il mio primo amore qui dove passiamo il pomeriggio avvolti in una coperta messicana. Mio padre ed io siamo tornati regolarmente, i periodi di tempo tra le visite si allungano man mano che sono cresciuto e alla fine lui si è trasferito.

* * *

Mi sono spesso chiesto perché certi luoghi mettano l'ancora in noi. È il potere della famiglia e del primo amore che mantiene Point Reyes così vivo per me.

O è l'insolita bellezza di Point Reyes che ha plasmato questi momenti, riportandoli definitivamente nella mia memoria? O?

"A volte un uomo si imbatte in un luogo a cui misteriosamente sente di appartenere", dice Somerset Maugham

Pensavo di trovare quel posto dall'altra parte del mondo, ma ci sono voluti molti viaggi, molte spiagge, più presentazioni e separazioni per rendermene conto. Tutto quello che voglio fare ora è sedermi su quella duna e mangiare un pezzo di cheddar mentre guardo i leoni marini strisciare sull'estuario, le loro cortecce riempiono l'aria.

COLLEGAMENTO COMUNITARIO

Quali ricordi di casa porti con te quando viaggi? Come affronti la nostalgia di casa quando colpisce?


Guarda il video: Nick Bohli. Attack Options from Open Guard.


Commenti:

  1. Winetorp

    Secondo me, ammetti l'errore. Scrivimi in PM, lo gestiremo.

  2. Kippie

    Penso di poter correggere la decisione.

  3. Karisar

    Secondo me commetti un errore.

  4. Hassan

    Tu, lavora, non aver paura di noi, non ti toccheremo. Il modo migliore per sbarazzarsi della tentazione è soccombere ad essa ... Non scavare un altro buco tu stesso. La limitatezza delle persone dalla mentalità ristretta è copiata dal numero illimitato di loro! Solo le uova possono essere più ripide delle montagne. Tutto dovrebbe essere in una persona. (Patologo)

  5. Maarouf

    Non ti piace questo?



Scrivi un messaggio