+
Collezioni

Lento

Lento

Mary Sojourner mostra come le persone che escono da un canyon del deserto siano sempre diverse da quelle che ci hanno camminato.

SAPEVA di essere magico. Sapeva di essere un fottuto. Il mio amante era uno scalatore intelligente e divertente con Topolino mentre l'apprendista stregone tatuato sul suo cuore. Ero più grande. Sapevamo entrambi che non sarebbe potuto durare. "Non è la differenza nella nostra età", ha detto. "È la differenza nelle nostre generazioni."

Le sue parole preferite per me erano: "Rallenta".

Le disse con la voce bassa e pelosa che gli era valsa il nome di tasso, le disse mentre ci arrampicavamo sull'alto basalto del deserto, seduti sul bordo di una piazza in un'antica rovina hopi, facendoci impazzire l'un l'altro con un tocco esperto. "Rallenta."

Badger sapeva che ero la madre divorziata di tre figli. "Dovevi essere alla velocità di curvatura", diceva. "Ma quei giorni sono finiti. Abbiamo tutto il tempo del mondo. "

Naturalmente non l'abbiamo fatto.

Proprio prima che Badger si dirigesse verso il resto della sua vita - in un pick-up Toyota nero del 1980 con The Drudge Skeleton * dipinto su un lato in argento - lui, il mio migliore amico Everett e io guidammo verso un sentiero che si addentra in un piccolo canyon di arenaria in la Valle Verde.

Era un tardo pomeriggio morbido all'inizio di giugno. Siamo entrati nel fiume che portava al canyon. L'arenaria rosata doveva ancora diventare scarlatta. Le ombre mangiavano ciò che restava del caldo della giornata. Ev sfiorò un'acacia e imprecò. Tese la mano. Il sangue rigava la schiena. "Bravo ragazzo", disse il mio amante, con la sua voce della Festa del Rinascimento, "ora sei stato insanguinato".

Ev alzò gli occhi al cielo. Aveva vent'anni più del ragazzo. Cammina da solo fuori pista nei fiumi Tetons e Wind, nel paese sbiancato nel Kofa, in fenditure nella roccia del Mojave che sembravano portali per l'inferno sulla terra. Aveva poca pazienza con la stregoneria e l'ardire.

I signori si lanciarono alla carica nella foce del canyon. Non avevo mai saputo che nessuno dei due facesse il gonzo. Ho pensato che le loro molecole di testosterone stessero facendo una giostra. Sono tornato indietro. Sapevo meglio che restare intrappolata tra un cervo di mezza età e un giovane daino. Inoltre, mi piaceva guardare il culo e le spalle del mio amante mentre si muoveva.

Le pareti del canyon salivano più in alto. Badger esaminò la roccia in ombra. Sapevo che stava cercando la magia, o una via che poteva fare in solitaria. Sapevo che Everett avrebbe evitato la magia, ma abbinava Badger mossa per mossa. La prima volta che aveva sentito il ragazzo riferirsi a un momento spaventoso in salita come a un orgasmo, Ev aveva sbuffato. “Gesù, alla sua età ero così carico tutto il tempo che tutto era un orgasmo. Non avevo bisogno di essere un mago per questo. "

La magia stava resistendo. Nessun falco dorato dal sole volò in alto chiamando i nostri nomi. Nessun colibrì ci ha portato in un'alcova piena di petroglifi luminosi. Nessuna ombra gelida ci faceva cenno di avanzare in un terribile pericolo. Il sentiero era facile.

Ev e Badger hanno fatto una curva. Mi fermai e mi appoggiai alla calda parete del canyon. Ascoltai la notte che si avvicinava: il primo grido di una banda di coyote, il vento della sera che scuoteva i fragili ramoscelli. Ho sentito la tristezza che iniziava a insinuarsi. Ero su un percorso difficile, una traversata per la quale non ero sicuro di essere pronto. Se io e Badger avessimo voluto restare amorevoli, avrei dovuto farlo senza una sosta.

Lento, Ho pensato. Lascialo andare prima che inizi a sentire la sua mancanza.

Era quasi buio quando i ragazzi sono scivolati lungo una frattura dell'astragalo nella parete del canyon. Ev ha condotto. Badger stava ridendo. “Ehi,” gridò, “l'ho lasciato guidare. In questo modo avrei qualcosa su cui atterrare se cadessi. "

Badger ha preso il comando sul sentiero del ritorno. Il cielo si era fatto acquoso, una luna scarna che saliva dal bordo del canyon. Nightwind portava il profumo di piscio di ginepro. Ero direttamente dietro Badger, percepivo la traccia sotto i miei piedi, sperando che nei mesi a venire avrei continuato a sapere come navigare con il buio quasi.

Badger si fermò e si voltò. "Ehi, ragazzi," disse di rimando, "non era poi così male per un'escursione senza orgas ..."

I cespugli alla mia destra sono esplosi. Mi sono congelato. Una javelina adulta mi ha calpestato il piede, si è bloccata e si è lanciata giù per il canyon. Badger si sollevò con gli artigli lungo il bordo del lavaggio. Mi voltai e vidi Ev sul suo culo nella terra. Badger scivolò sul sentiero. "Oh cazzo," disse. "Oh santo cielo."

Ev sorrise - un sorrisetto di Dirty Harry. Sapeva che io sapevo cosa non avrebbe detto - Che ne dici di un orgasmo, ragazzo? Sapevo che per quanto Badger fosse acuto, in quanto abile stratega nel gioco, sapeva cosa Ev stava trattenendo. E sapeva di aver perso.

Quello che non sapeva, mentre i due ragazzi si alzavano lentamente in piedi e tornavamo allo Scheletro di Drudge, era che anch'io tenevo la bocca chiusa. Fu solo più tardi quella notte, mentre Badger e io ci stendevamo l'uno nelle braccia dell'altro, sussurrai nella sua pelle calda. Lento. Il concorso è finito. La javelina ha vinto.

* Lo scheletro di Drudge è una carta del gioco Magic: the Gathering: "I morti sono dei buoni soldati. Non possono disobbedire agli ordini, non arrendersi mai e non smettono di combattere quando una parte del corpo casuale cade. " A partire dal Nevinyrral, Manuale del negromante, una descrizione perfetta del pick-up Mazda del 1980 di uno scalatore.


Guarda il video: Lento (Marzo 2021).