it.skulpture-srbija.com
Interessante

Saggio fotografico: Routeburn Track, Nuova Zelanda

Saggio fotografico: Routeburn Track, Nuova Zelanda



We are searching data for your request:

Forums and discussions:
Manuals and reference books:
Data from registers:
Wait the end of the search in all databases.
Upon completion, a link will appear to access the found materials.


La matadoriana Amanda Zeisset ha trascorso 3 giorni attraversando le Alpi meridionali della Nuova Zelanda.

THE ROUTEBURN TRACK è una traversata di 32 km della catena montuosa di Darren nel Parco Nazionale del Monte Aspirante. Io e il mio ragazzo Antonio abbiamo completato la traccia in 3 giorni, partendo da The Divide e finendo a Glenorchy.

È una pista di varietà, con paesaggi di vette montuose, fiordi, laghi alpini, cascate, foreste e valli. Questi panorami, combinati con l'odore della foresta pluviale ricca di ossigeno, il suono degli uccelli nativi, il sapore dell'acqua fredda glaciale e la sensazione di nebbia dalle cascate ci hanno aiutato a raggiungere l'obiettivo finale del trekking: sentirci vicini alla natura.

[Nota: gli editori di Matador hanno selezionato questo post del blog della comunità per la pubblicazione sulla rete.]

1

Lago Mackenzie

Avvicinandoci al Lago Mackenzie, siamo stati sollevati di aver completato il primo giorno di trekking. Il campeggio è a pochi passi dal bordo dell'acqua e alcuni compagni di trekking hanno sfidato il freddo per fare una nuotata nelle acque glaciali. Altri vagavano per la fitta faggeta che costeggia il lago.

2

Earland Falls

Prendersi una pausa per godersi la brezza e la nebbia generate dalle Earland Falls di 174 metri.

3

Vista della valle di Hollyford

La mattina dopo, abbiamo lasciato il rifugio della foresta pluviale e abbiamo iniziato la nostra ascesa nella zona alpina. La fitta nebbia di Fiordland ricopre la valle, ma da questo belvedere si vede ancora a che punto siamo arrivati: il campeggio si trova al centro della foto. Durante l'ultima era glaciale, terminata 14.000 anni fa, un enorme ghiacciaio scorreva lungo la Hollyford Valley, ritagliandosi la sua forma a U.

4

Arrampicata Harris Saddle

Nelle ore successive abbiamo affrontato pioggia, fitta nebbia e forti venti. Mentre camminavamo lungo la cresta, non ho parlato con Antonio. L'intensità del vento rende difficile la comunicazione. Quando la pioggia mi colpì il viso e il vento mi ruggì oltre le orecchie, caddi in una meditazione involontaria.

5

Harris Saddle e il lago Harris

Dopo un ripido sentiero a zig-zag, abbiamo raggiunto Harris Saddle, il punto più alto della pista a 1.225 m. L'acqua del glaciale Lake Harris è un gradiente di sfumature, che vanno dallo smeraldo all'estremità al blu intenso al grigio ardesia.

6

Piante di montagna e laghi glaciali

Laghi alpini e monte bianco. I ranuncoli cucinati coprono le pendici del lago. Il 90% delle piante di montagna della Nuova Zelanda sono uniche dell'isola, grazie a 80 milioni di anni di isolamento geografico.

7

Accendere il fornello da campo

Il miglior regalo per una lunga giornata di vagabondaggio è una bella bevanda calda. Ci siamo fermati per accendere i fornelli e rilassare le gambe stanche.

8

Appartamenti Routeburn

Il nome Routeburn riflette l'eredità scozzese dei primi coloni dell'Isola del Sud. "Burn" significa ruscello di montagna. Qui, la bruciatura attraversa il fondovalle, curvando intorno alle montagne Darren.

9

Di nuovo nella boscaglia

In contrasto con le dure condizioni alpine che abbiamo affrontato poche ore prima, la boscaglia (la parola kiwi per foresta pluviale) è pulsante di vita. Muschi e licheni ricoprono gli alberi e il sentiero, creando un mondo di verde. La Nuova Zelanda non ha mammiferi nativi; tuttavia, le isole ospitano una grande varietà di specie di uccelli. Qui nella boscaglia, puoi ascoltare le canzoni di cinciarelle, pettirossi, fantails, colombacci e campanacci. I più fortunati possono avvistare un kea, l'unico pappagallo alpino al mondo.

10

Crepuscolo dalle montagne

Abbiamo piantato la nostra tenda nella lunga pianura erbosa proprio accanto al fiume e abbiamo visto il sole scomparire dietro le montagne.

11

Acqua turchese

L'ultimo segmento della pista conduce attraverso una faggeta che costeggia molti ruscelli, ruscelli e fiumi. Il paesaggio della pista Routeburn è drammatico, con la brillante tonalità turchese di questo fiume che non fa eccezione.

12

Traguardo del ponte girevole

Abbiamo attraversato un ultimo ponte prima di completare la pista.

Cosa ne pensi di questa storia?


Guarda il video: The Routeburn Track