Interessante

Saggio fotografico: 2 settimane nel Glacier National Park

Saggio fotografico: 2 settimane nel Glacier National Park


18 immagini di 14 giorni in uno dei più grandi paesaggi protetti dell'Occidente.

QUESTA SCORSA ESTATE, mio ​​marito Jorge ed io abbiamo intrapreso un epico viaggio in Occidente. Siamo andati a Badlands e Yellowstone, entrambi fenomenali e mantenuti sulla promessa occidentale di una sublime natura selvaggia, ma è stato Glacier a catturarci.

Abbiamo trascorso due settimane intere del nostro mese on the road nei suoi campeggi, sui suoi sentieri, nel terrore perenne dei suoi grizzly. Entro il 2020, ci hanno avvertito gli opuscoli del parco, tutti i ghiacciai del parco si saranno sciolti. Sentivamo di essere arrivati ​​lì al momento giusto, anche se il piacere di aver visto questi paesaggi prima che venissero distrutti è davvero vano. Ci è stato ricordato sulle montagne di Glacier quanto siamo piccoli e fugaci, e anche quanto terribilmente significativi.

Testo di Sarah Menkedick, foto di Jorge Santiago.

1

Dawson Pass

L'inquietante serenità di questa foto smentisce i venti di 80 mph in cima a Dawson Pass, che hanno ribaltato le nostre parole gridate giù sopra la Two Medicine Range e ci hanno quasi costretti a tornare indietro. Ho dovuto strisciare per una parte sul passo per non essere preso da una raffica e trascinato via tra i mirtilli. Tuttavia, il vento terrificante ha reso l'esperienza di superare l'orlo del Dawson Pass molto più impressionante; all'improvviso siamo passati dai tornanti ciechi al panorama alpino supremo. Questo è stato il primo di molti passaggi sul Dawson-Pitamakan Loop di 17 miglia, che inizia e finisce al Two Medicine Campground.

2

A 8.000 piedi

Abbiamo incontrato Chris, la donna in bianco, il giorno prima durante un'escursione a Cobalt Lake. Lei è di Whitefish, che ora è # 2 (dietro Missoula) nella nostra lista di posti negli Stati Uniti in cui vivere. Siamo scesi dal lago, chiacchierando, poi ci siamo salutati e abbiamo pensato che fosse quello. Poi eccola lì, dietro la curva a 8.000 piedi di altezza, fuori per un piacevole 17-miler. Stava guidando gli amici del New Hampshire e si sono preparati contro le esplosioni per ottenere i loro colpi del sublime West.

3

Passo Pitamakan

Pitamakan Pass, l'ultima fermata prima di una discesa di 9 miglia oltre Old Man Lake e fuori dalla Pitamakan Valley fino a Two Medicine.

4

Cut Bank Lake

In viaggio verso la Valle Pitamakan. Il vento ha creato cieli di qualità fenomenale al rallentatore. Le nuvole infuriavano sui laghi e sulle valli, facendo morire l'acqua color smeraldo, viola e cobalto. Adoro la sensazione in montagna di essere diventato vulnerabile e insignificante (a meno che non diventi troppo vulnerabile, il che è terrificante), e quel giorno i cieli erano dei classici del Montana: enormi, mutevoli ed epici.

5

Gigli del ghiacciaio sulla Sun Rift Gorge Trail

I gigli sono meravigliosi, ma per noi sono stati una benedizione mista. I Grizzlies adorano scavare le radici, quindi ogni volta che li abbiamo visti abbiamo gridato come pendejos, come direbbe Jorge, facendo rumore per far sapere a qualunque orso stia rimpinzando di bulbi di giglio che stavamo superando la curva. Alla fine di questo 10-miler, abbiamo visto il nostro primo grizzly. È stato terrificante. Eravamo forse a 200 metri dall'inizio del sentiero, a parlare, ed eccolo lì. Ci ha guardato; abbiamo eseguito il backup. Non abbiamo corso. Una volta superata una curva abbiamo gridato, sperando di spaventarlo, ma non si è mosso. C'era una famiglia dietro di noi senza spray per orsi, quindi li abbiamo aspettati e poi siamo passati insieme al grizzly, io davanti e Jorge dietro. Ci ha guardato tutto il tempo, ma non ha fatto nulla. Ricordo solo la sensazione degli occhi dell'orso, e poi il padre di famiglia che gridava: "La strada, la strada!" quando finalmente è apparso. Un enorme sollievo.

6

Copertura nevosa

Discesa lungo il Sunrift Gorge Trail, aperto solo di recente a causa delle pericolose condizioni di neve e ghiaccio. Non siamo stati abbastanza coraggiosi da rischiare di scivolare lungo queste enormi derive; all'inizio della stagione un ranger è scivolato su uno, è caduto per diverse centinaia di piedi ed è rimasto gravemente ferito, quindi siamo stati cauti. Il suono qui del ruggente deflusso glaciale era denso e incredibile.

7

Alberi Zen

I venti in Glacier possono essere pazzi e questi alberi calvi e inclinati sono una costante. Il ranger femmina tosta che abbiamo incontrato li ha chiamati "alberi Zen"; erano particolarmente sbalorditivi sullo Scenic Point Trail a Two Medicine.

8

Isola delle alci

Moose Island, tappa sulla Going to the Sun Road. Ci è voluto un po 'per ottenere questo scatto perché le navette rosse del ghiacciaio sboccano sempre un miscuglio di turisti europei e americani con i sandali. C'era un ragazzo americano che indossava una felpa con un Golden Retriever che cavalcava una decappottabile con la didascalia "America: Land of Freedom", che per me sarebbe stata abbastanza bella, ma ancora meglio era che avesse abbinato quella felpa con un berretto con la scritta: "Pacifico: La Cerveza de Mexico". Oh, America. A volte nei parchi nazionali il baraccone umano distrae dalla natura selvaggia.

9

Mattina

Sunrise at Two Medicine, poco prima di intraprendere un'epica ricerca di un campeggio a Many Glacier, che spesso si riempie entro le 8 del mattino. Siamo partiti alle 5:30 per segnare un sito.

10

Ptarmigan Tunnel Trail

Il Ptarmigan Tunnel Trail taglia il Ptarmigan Lake e si dirige fuori dalla valle verso il Many Glacier Campground. Ci siamo alzati al tunnel e abbiamo guardato le nuvole passare sopra questa conca per minuti che sembravano molto più lunghi, luce e ombra e luce e ombra e tutto il resto irrilevante.

11

Orso

Avvistamento di Grizzly sul Grinnell Glacier Trail. Questo è stato appena prima che sibilassi tra i denti a Jorge: "Vuoi essere uno di quegli idioti la cui telecamera mostra il grizzly che si avvicina appena prima che venga mangiato?" Siamo tornati indietro su mia insistenza. Sono rimasto scioccato da quante persone trattano gli orsi così casualmente; una donna è corsa proprio davanti a questo orso per raggiungere il marito. È incredibile che più persone non vengano abbattute.

12

Un altro

Grizzly Sighting # 4, presso la diga di Sherburne appena fuori dal Many Glacier Campground. Jorge ha detto mentre stavamo guidando da Yellowstone a Glacier, "Sai, ho solo la sensazione che avremo fortuna con la fauna selvatica." Bene, la fortuna è un termine molto relativo. Ma suppongo che se lo definisci in termini di avvistamenti drammatici, sì, siamo stati fortunati. 4 grizzly, capre di montagna, alci, marmotte, pernici bianche e pecore bighorn. C'era un intero corpo di giornalisti di fotografi con teleobiettivi pornografici che guardavano questo ragazzo.

13

Swiftcurrent Pass

La discesa dalla torre di avvistamento incendi sopra Swiftcurrent Pass, dove abbiamo incontrato Bud, una vedetta antincendio che ha vissuto tutta la primavera e l'estate a Glacier e che è saltata in Thailandia in autunno e inverno. Bud aveva lavorato tutta la vita sulle ferrovie, poi si era ritirato e aveva adottato una vita monastica conoscendo tutte le cime circostanti, cercando fiamme e facendo amicizia con una famiglia di marmotte. "Attenzione", ha detto. "Gus se ne andrà con il tuo bastone. Un ragazzo cinese si è voltato per un secondo l'altro giorno ed è stato mezzo masticato."

14

Bull moose, Fisher Lake

.7 miglia oltre il Many Glacier Campground. Avevamo bevuto Moose Drool ogni sera prima di vederlo, e Jorge pensava che il nome fosse solo una graziosa presunzione. Si scopre, no, le alci vanno a fare il tifo per le erbacce che germogliano nei laghi in estate. Inzuppano, masticano e sbavano. È affascinante.

15

Cervo

Cervo mulo in fuga attraverso uno dei tanti fiumi pellucidi del Montana, appena fuori dal Many Glacier Campground, dove vale la pena guidare lentamente e non cantare a squarciagola fino a Lila Downs - c'è quasi sempre qualcosa che pascola o corre o serpeggia nei ruscelli o nei prati.

16

Navetta

La navetta del ghiacciaio in arrivo dietro la curva. Un sito onnipresente in tutto il parco e accattivante anche quando significa che la tua foto è stata appena invasa da 30 turisti loquaci in giubbotti e sfortunate combinazioni di calzini e sandali.

17

Andando a Sun Road

Il Going to the Sun Road che sale a Logan Pass. Mentre eravamo a Glacier una frana di fango ha chiuso un tratto di strada. Siamo stati estremamente fortunati: stavamo guidando attraverso un temporale improvviso e accecante e abbiamo deciso di fermarci perché le condizioni erano così intense. Quando la pioggia si è calmata un po 'siamo ripartiti e un'auto che veniva dall'altra parte ha rallentato. L'autista ha abbassato il finestrino e ci ha detto che diverse auto erano state colpite da una frana e che non dovevamo andare oltre. Si è scoperto che nessuno è rimasto ferito, ma la strada è rimasta chiusa per diversi giorni e il danno è stato visibile molto tempo dopo. Si è tentati di vedere questo come l'ennesima conseguenza dello scioglimento dei ghiacciai e del clima estremo causato da temperature record.

18

Parco nazionale dei ghiacciai

Percorrendo la Going to the Sun Road, che si snoda tra pareti piangenti di cascate estive, tunnel, sotto i ghiacciai e accanto a spettacolari laghi glaciali.

Cosa ne pensi di questa storia?


Guarda il video: Montana: Secrets of the Locals Episode 2 - Polebridge, Bowman Lake, u0026 Hornet Lookout