+
Informazione

Sulle intenzioni e sugli spazi tra il 2013

Sulle intenzioni e sugli spazi tra il 2013

Patrick ha messo il bastoncino di salvia sotto di noi e si è levato in piedi sul pavimento senza il nostro supporto. Le nostre teste si inchinarono insieme. Le braccia si strinsero l'un l'altra in un abbraccio da orso, sigillando il nostro cerchio con nient'altro che amore. Mani giunte. Occhi chiusi. Sorrisi su ciascuna delle nostre labbra. Abbiamo detto a turno la stessa cosa: sono così grato di averti nella mia vita.

Il fumo si alzò per salutarci come un vecchio amico. Giacche e sciarpe lavorate a mano ci avvolgono. Il calore dell'amicizia - amicizia che è invecchiata come un buon vino rosso - ha riempito gli spazi tra le nostre intenzioni. Le nostre speranze, sogni e desideri per il nuovo anno. Il fumo indicava le parole che se ne andavano mentre bruciavano sotto di noi, fuse insieme in un mucchio di cenere. Una volta scritto su un pezzo di carta, ora fumo che aleggiava nell'aria di salvia bianca. Il rilascio delle nostre parole ha significato un atto di resa. Un atto di fiducia nel fatto che qualunque cosa accada nelle nostre vite sarà e il meglio che possiamo fare è mostrarci.

    "Tipo. Rosa?" Ha detto Kim a Patrick quando ci ha consegnato un pezzo di carta, la metà delle dimensioni di un biglietto vuoto.

    "Rosa? Chi se ne frega del rosa. Come dovrei scrivere le mie intenzioni per un anno intero in uno spazio grande quanto il mio palmo? " Mi misi a ridere.

Kim ed io avevamo creato intenzioni l'uno con l'altro e senza l'altro per la metà migliore di un decennio. A 32 anni le vecchie abitudini sono dure a morire, e ora suo marito si stava unendo al divertimento.

    "È ora di essere creativi." Disse Patrick mentre ci consegnava una penna.

Mi sono staccato dal divano e sono andato a sedermi al tavolo della loro sala da pranzo. Appendere un pezzo di salvia sopra una candela e guardando il fumo salire nelle pareti celesti, ho notato lo spazio in mezzo. Non solo lo spazio tra la nebbia di fumo che vorticava e danzava, ma lo spazio nel momento in cui mi trovavo. Gli spazi della mia vita a cui non riesco a dare avviso, perché sono troppo impegnato a pianificare la mia prossima avventura. Potevo scrivere qualsiasi cosa, ma ho iniziato lentamente a farmi prendere dal panico mentre l'elenco di desideri, speranze e sogni mi riempiva la mente. Erano solo le 20:30. Avevamo circa due ore prima di infilarci nel letto, ben consapevoli che non saremmo arrivati ​​a mezzanotte.

"Respirare. Respirate negli spazi intermedi ”, aveva detto il nostro insegnante di yoga mentre Kim e io ci stendevamo sui nostri materassini da yoga in una vecchia stanza con pareti di mattoni e pavimenti in legno tinti a mano quel giorno. Non facevo yoga da mesi e avevo paura di cosa sarebbe successo quando finalmente avrei lasciato il mio corpo aprirsi e sciogliersi. Lanterne bianche pendevano dal soffitto. Non riuscivo a smettere di fissarti. Erano vuoti come un pezzo di carta. Come l'anno prima di me. Come ogni anno prima di me. Prima di noi. Toccava a me compilare quel pezzo di carta, ma spettava anche a me lasciare spazio all'imprevisto, come non è quello che facciamo come viaggiatori? Distaccarsi dall'aspettativa? Vivere pienamente il momento senza attaccamento al risultato?

Bianca. Torna al bianco. Una lavagna vuota. Un nuovo inizio. Come una fuga di prigione. Significava che in qualche modo riesco a creare lo spazio in mezzo. Ma non potevo scrivere della mia vita, dei miei desideri e delle mie speranze senza pensare a tutte le belle persone che ho incontrato nell'ultimo anno. Quindi ho insaccato scrivendo le mie intenzioni personali e ho scritto auguri per tutti gli altri.

    Caro mondo,

    Vorrei che fossimo, avessimo e sperimentassimo questo nel 2013:

    Per avere più spazio negli spazi intermedi

    Per noi essere presenti e di supporto verso coloro che amiamo

    Impegnarsi nella vita in modo che la vita possa impegnarsi con noi

    Vivere con il cuore aperto: non importa cosa. Lasciami ripetere. Non importa cosa.

    Permetterci di essere espressivi anche se può mettere a disagio le persone

    Per non perdere mai la speranza

    Credere nell'amore

    Per essere creativi

    Per dire sempre di sì

    Saltare anche se questo significa che dobbiamo pregare che un paracadute appaia magicamente durante la discesa

    Per essere brillante in modo indipendente e collettivo

    Sapere che la nostra voce indipendente è potente

    Sapere che la nostra voce collettiva crea cambiamento

    Confidare che quest'anno, qualunque cosa comporti, sarà pieno di magia

    Per continuare ad essere completamente aperto a tutta la vita, anche quando è troppo doloroso, troppo nudo e troppo bello per ignorarlo

    Per sapere che questo momento è sufficiente

    Sapere che siamo abbastanza, ma se lo scegliamo, possiamo essere di più

    Essere esseri calmi e solidali

    Per fare una differenza positiva nella vita degli altri

    Avere rispetto di sé in modo che questo rispetto si irradi nelle nostre famiglie e nelle comunità locali e globali

    Per calpestare con leggerezza il mondo in cui calpestiamo

    Non combattere il mondo e tutti quelli che ci sono dentro, ma amare il mondo e tutti quelli che ci vivono


Guarda il video: TERRA FUTURA 2013: INTERVISTA A VANDANA SHIVA SULLA GEOINGEGNERIA (Gennaio 2021).